Contino

Accordatura

AccordaturaL'accordatura dei pianoforti, sia a coda che verticali e soprattutto da concerto, richiede un orecchio finissimo, un'abile manualità, conoscenza delle basi costruttive dei corpi sonori, delle varie cordiere, perspicacia nell'afferrare i desideri dei clienti e una ricca dose di esperienza. Questo intervento deve essere effettuato almeno una volta all'anno, se vi sono esigenze particolari o si fa uso frequente dello strumento; l'intervento viene effettuato a domicilio; se il pianoforte subisce un trasporto, è di norma necessario accordarlo nuovamente anche se l'intervento è stato effettuato da poco.

L'accordatura ad orecchio, certa di un bravo accordatore, è di gran lunga preferibile all'accordatura effettuata attraverso apparecchi elettronici.

Registrazione meccanica

La "registrazione" della meccanica del pianoforte consiste nell'impostare correttamente tutti i valori all'interno del meccanismo dello strumento (affondamento dei tasti, scappamento, secondo scappamento, paramartello, ecc.). Di solito tutti questi valori, all'interno del pianoforte, vengono riportati a quelli originali di fabbrica, ma è spesso necessario effettuare diverse modifiche affinché le sensibilità del singolo pianista vengano soddisfatte. L'usura e le condizioni atmosferiche modificano questi valori. Un'errata impostazione della meccanica può causare gravi problemi al funzionamento del pianoforte. Di norma la regolazione può essere effettuata sul posto, ma se necessario si dovrà effettuare in laboratorio.